photogallery allestimenti
Magazzini del Sale, Cervia 2008 - Uomini in frac
UOMINI IN FRAC

Un progetto di Peppe Servillo e Furio Di Castri
Direzione musicale Furio Di Castri
Voce Peppe Servillo

Sax, clarinetto Javier Girotto

Tromba Fabrizio Bosso

Chitarra Fausto Mesolella

Voce, mandola, mandolino Mimmo Epifani

Pianoforte Rita Marcotulli

Contrabbasso Furio Di Castri

Batteria Cristiano Calcagnile

Voce, percussioni Mimì Ciaramella



Che cosa c'entra Domenico Modugno, un monumento della canzone italiana, con l'improvvisazione del jazz? C'entra eccome, secondo Peppe Servillo e Furio Di Castri, perché Modugno trasforma le melodie e il linguaggio, ma resta saldamente radicato nella tradizione popolare, ha un cuore antico e un linguaggio nuovo, se ne infischia delle mode, è un classico. E il jazz di Servillo e Di Castri e dei loro uomini in frac non ha paura dei classici; le sue modificazioni e trasformazioni di un repertorio vengono dalla conoscenza, dalla riflessione, dall'empatia; la poesia, il gioco, il paradosso dell'interpretazione jazz sono il risultato di una frequentazione affettuosa, non un tradimento. Ecco allora classicità e jazz, cristallizzazione della forma e improvvisazione, Modugno e uomini in frac, appunto...

(testi e foto tratti dal sito di Ravenna Festival)